Immobilia di Mozzacchini Mauro P.IVA 02178690034
Arona
Arona
Via Matteotti, 35 - 28041, Arona (NO)
0322/46699
arona@gabetti.it
Condividi su
Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti), anche di profilazione, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se prosegui cliccando sul bottone "Continua" acconsenti all’uso dei cookie.
Se cambierai idea potrai modificare le tue preferenze tramite il link denominato “Cookie” in calce alle pagine del sito.
Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti), anche di profilazione, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Salva" accetterai la configurazione che hai impostato.
Se cambierai idea potrai modificare le tue preferenze tramite il link denominato “Cookie” in calce alle pagine del sito.
Continua
Informativa Cookie
Con il presente documento, la scrivente Gabetti Property Solutions Agency S.p.A., via B. Quaranta 40, Milano, tel 0277551, e-mail: privacy@gabetti.it ("Titolare"), fornisce in conformità agli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 ("Codice Privacy"), nonché al Provvedimento generale del Garante privacy dell'8 maggio 2014, alcune informazioni relative ai cookie utilizzati nel presente sito web.

Cosa sono i cookie
Un "cookie" è un piccolo file di testo creato, sul computer dell'utente, al momento in cui questo accede ad un determinato sito, con lo scopo di immagazzinare e trasportare informazioni. I cookie sono inviati dal sito web visitato dall'utente al suo terminale ove sono memorizzati dal browser dell'utente (Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Mozilla ecc.) per essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Ogni volta che l'utente torna a visitare il sito Web, il browser rinvia questi cookie al sito stesso in modo da permettere ai gestori di offrire all'utente un'esperienza personalizzata, che rifletta i suoi interessi e le sue preferenze e faciliti l'accesso ai servizi in esso contenuti.
I cookie possono essere permanenti ("Cookie Persistenti") se rimangono sul computer finché l'utente non li elimina, oppure temporanei ("Cookie di Sessione") se sono disattivati alla chiusura del browser. I cookie possono anche essere cookie di prime parti ("Cookie del Titolare") se impostati dal gestore del sito visitato, oppure cookie di terze parti se impostati da gestori di siti o di web server diversi da quello visitato con finalità e secondo le modalità da questi definiti ("Cookie di Terze Parti").

Tipologie di cookie

I cookie tecnici
Questi cookie vengono utilizzati per migliorare l'esperienza di navigazione. Nello specifico servono a modificare il contrasto e la dimensione dei caratteri a schermo.

I cookie analytics
I cookie funzionali raccolgono informazioni sull'utilizzo di un sito da parte degli utenti, come ad esempio quali sono le pagine visitate con maggiore frequenza. Questi cookie non memorizzano dati identificativi dei singoli visitatori, ma solo dati aggregati e in forma anonima In sostanza, questi cookie raccolgono informazioni anonime sulle pagine visitate e i messaggi pubblicitari visualizzati.

Cookie pubblicitari
Questi cookie sono impiegati per personalizzare le visualizzazioni di un annuncio pubblicitario da parte dell'utente e per monitorare la distribuzione delle campagne pubblicitarie. In pratica, si tratta di cookie legati ai servizi pubblicitari forniti da terzi sui vari siti, come ad esempio inserzionisti e loro agenti.
I cookie pubblicitari sono Cookie di Terze Parti e possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione.

Questi cookie possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione, del Titolare o di Terze Parti.

Cookie di funzionalità
Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte dei visitatori (ad esempio il nome utente, la lingua o il Paese di accesso) e fornire funzionalità più personalizzate. I cookie di funzionalità possono servire anche per fornire servizi richiesti dall'utente, come l'accesso a un video oppure l'inserimento di un commento su un blog. Le informazioni utilizzate da questi cookie sono in forma anonima e non è possibile tracciare la navigazione degli utenti su altri siti. In sostanza, questi cookie ricordano le scelte individuali fatte dagli utenti per migliorare la loro esperienza di navigazione.
Questi cookie possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione, del Titolare o di Terze Parti.

Cookie utilizzati dal Titolare e finalità.

Cookie tecnici
Utilizziamo questa tipologia di cookie per gestire l'invio di richiesta di contatto dal modulo apposito.
Per questi cookies non è richiesto alcun consenso da parte dell'interessato

Google Analytics
Il Sito utilizza Google Analytics. Si tratta di un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google") che utilizza dei cookie che vengono depositati sul computer dell'utente per consentire analisi statistiche in forma aggregata in ordine all'utilizzo del sito web visitato.
Tali cookie potranno essere disattivati cliccando sul link di configurazione in fondo a questa pagina.
Per consultare l'informativa privacy della società Google Inc., titolare autonomo del trattamento dei dati relativi al servizio Google Analytics, si rinvia al sito internet
http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
Tuttavia per eliminarli dal tuo computer dovrai accedere a questo link opt-out.

Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati viene effettuato con strumenti automatizzati dal Titolare. Non viene effettuata alcuna diffusione o comunicazione.
Disabilitazione dei cookie
Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie attraverso la funzionalità a tal fine messa a disposizione dal Titolare tramite la presente informativa oppure direttamente tramite il proprio browser.
Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.
Microsoft Windows Explorer
Google Chrome
Mozilla Firefox
Apple Safari
La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”
Se il browser uilizzato non è tra quelli proposti, selezionare la funzione "Aiuto" sul proprio browser web per informazioni su come procedere.
Attenzione: alcune sezioni dei nostri siti sono accessibili solo abilitando i cookie; disattivandoli è possibile che l'utente non abbia più accesso ad alcuni contenuti e non possa apprezzare appieno le funzionalità dei nostri siti web.

Diritti dell’interessato
Art. 7 D. Lgs. 196/2003
1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.



Per cambiare la configurazione
Cookies tecnici
Utilizziamo questa tipologia di cookie per gestire la fase di registrazione e accesso da parte degli utenti. Senza questi cookie l'utente non potrebbe accedere ai servizi e il sito web non potrebbe funzionare correttamente. Per questi cookies non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato
Questi cookie sono fondamentali per consentire all'utente di spostarsi nel sito e utilizzare i servizi richiesti, sono cookie del Titolare e possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione.

Google Analytics
Per avere maggiori dettagli clicca su questo link.
Abilitati
Disabilitati



Categoria Nome Terze parti Descrizione
Performance __utma Google Analytics La libreria javascript Google Universal Analytics utilizza i cookie per distinguere in maniera anonima gli utenti unici e per gestire le frequenza delle richieste verso il server. Per l´opt-out clicca qui.
__utmb
__utmc
__utmt
__utmz

16/03/2021

Real estate e covid: com'è cambiato il settore in un anno di pandemia secondo gli esperti

È già passato un anno da quando il coronavirus è entrato nelle nostre vite provocando non solo una crisi sanitaria senza precedenti, ma anche cambiando completamente le dinamiche del real estate e facendo nascere una nuova domanda e nuovi trend abitativi. idealista/news ha chiesto agli esperti del settore di fare un bilancio di questo anno di covid, passando dall'andamento di prezzi e compravendite, fino ad arrivare ai cambiamenti che hanno interessato il lavoro degli agenti immobiliari e ai nuovi trend abitativi.

Francesca Fantuzzi responsabile Ufficio Studi di Gabetti
Secondo Francesca Fantuzzi responsabile Ufficio Studi di Gabetti "Nel 2020, il mercato residenziale ha mostrato di essere il settore più resiliente all’impatto dell’emergenza sanitaria, chiudendo con una variazione delle compravendite del -7,7%, rispetto al 2019 (Dati Agenzia delle Entrate). Un calo inevitabile, a seguito del lockdown di marzo-aprile 2020, con una netta ripresa nella seconda parte dell’anno. Nel terzo e nel quarto trimestre la variazione è stata infatti rispettivamente del +3% e del +8,8%, con performance migliori per i comuni non capoluogo. A livello di prezzi, secondo i dati Gabetti, il calo è stato contenuto, nell’ordine del -2%, considerando la media delle grandi città

La pandemia ha di fatto accelerato alcuni trend già in atto, che si sono concretizzati nella ricerca di abitazioni polifunzionali, dotate di servizi condominiali, quali ad esempio i box locker, sale multifunzionali, stanze di dimensioni più ampie e con spazi modulabili anche per lo smart working. Di grande importanza poi lo spazio esterno, terrazzo o giardino, inteso come sfogo dell’abitazione stessa. Inoltre, si è evidenziato un maggiore utilizzo/acquisto di seconde case, grazie al ricorso al lavoro da remoto (presumibile anche dopo l’emergenza) e al ritorno della cosiddetta villeggiatura, preferibilmente in una propria abitazione. Il Decreto Rilancio di maggio 2020, grazie all’innalzamento delle detrazioni fiscali al 110% per specifici interventi di efficientamento energetico, antisismici, installazione di impianti fotovoltaici, nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, ha aperto inoltre importanti opportunità per riqualificare il patrimonio abitativo"

A partire da maggio 2020, le attività delle agenzie immobiliari Gabetti, Professionecasa e Grimaldi sono ripartite in modalità nuove, attraverso strumenti integrati in un nuovo metodo operativo 4.0. Le agenzie sono diventate sempre più virtuali, con la possibilità di utilizzare il servizio di video appuntamento con i clienti e, grazie al virtual tour, di effettuare la visita dell’immobile in remoto. Ma anche l’acquisizione a distanza del form di valutazione di un’immobile, attraverso una pagina web personalizzata. Così come una nuova piattaforma dedicata, con la navigazione delle mappe catastali, che permette di ampliare il proprio parco immobili con un solo click. Inoltre è stata attivata la firma digitale per i documenti"

VIncenzo de Tommaso, Responsabile Ufficio Studi di idealista
I prezzi delle case in vendita a livello nazionale hanno registrato un variazione positiva nel 2020, pari al 2,6%. I proprietari hanno fatto affidamento sulla natura temporanea della crisi e sulla speranza di una rapida ripresa per mantenere intatte le loro aspettative. Tra le città che hanno segnato aumenti considerevoli di prezzo rispetto all’anno precedente troviamo Milano. La realtà territoriale, tuttavia, è molto più eterogenea: sono presenti, difatti, alcune grandi città che segnalano variazioni negative. Per il 2020 avevamo previsto un calo nell’ordine del 20% dovuto ai 2 mesi di chiusura dovuti al Covid-19 con uno scarso impatto sui prezzi di richiesta, come effettivamente è stato proprio per l’impulso della domanda che si è ripresa rapidamente a fine confinamento.

Sicuramente nei prossimi mesi ci aspettiamo un calo dei prezzi e una maggiore propensione a negoziarli da parte dei proprietari (soprattutto per quanto riguarda il mercato degli affitti). Questo potrà dare ulteriore spinta alle compravendite, che riprenderanno forza nell’ultimo trimestre dell’anno per tornare a regime nel 2021 con una stabilizzazione dei valori per quanto riguarda i principali mercati nella seconda parte dell’anno. (altri imprevisti permettendo).

Uno dei principali cambiamenti che il mercato ha sperimentato durante questo periodo di pandemia ha a che fare con le preferenze della domanda. Durante il lockdown molti italiani erano consapevoli delle carenze delle loro case e si è consolidata, inoltre, la preferenza al vivere in zone meno centrali in cambio di più metri quadrati, più luce naturale, giardini o terrazze. Inoltre, la buona performance del telelavoro sta spingendo molti professionisti a considerare di stabilire la propria residenza in piccole città lontane dai grandi centri urbani. Non si può parlare in nessun caso di un esodo verso il mondo rurale, ma non c'è dubbio che le periferie e l’hinterland delle grandi città sono diventate di notevole interesse per gli acquirenti.

Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari
"Come era facile aspettarsi il mercato immobiliare italiano ha subito un pesante ridimensionamento nel numero di compravendite (intorno al venti per cento). Le quotazioni hanno avuto cali limitati e di poco sotto lo zero, confermando la fase discendente che dura da una decina di anni. In cambio non solo non è calata, ma aumentata la domanda abitativa. Si è irrobustita la domanda di miglioramento abitativo, con case più grandi ,luminose, con terrazzo e spazio verde esterno. Una crescita della domanda che si sta già manifestando sul mercato. Anche per motivi squisitamente tecnici (come la difficoltà di vedere le abitazioni per via delle limitazioni di spostamento) la fase negativa delle compravendite continua e proseguirà sino alla stagione estiva. L’orizzonte di riferimento è sicuramente la completa vaccinazione degli italiani e quindi una ripresa delle attività e della fiducia delle famiglie. A quel punto il mercato dovrebbe avere una forte ripresa, come rimbalzo di questa lunga fase negativa"

Santino Taverna, Presidente di Fimaa-Confcommercio
"L’impatto della pandemia da Covid-19 sul comparto immobiliare è risultato più contenuto di quanto ci si potesse aspettare. A parte il primo periodo di lockdown, nel 2020 abbiamo registrato un buon andamento della domanda riferita al mercato residenziale, soprattutto per richieste di immobili più ampi, confortevoli, indipendenti e con disponibilità di spazi esterni. I valori immobiliari medi non hanno subito contraccolpi negativi. Abbiamo registrato anche una buona disponibilità delle banche a concedere credito e, mai come oggi, con tassi fissi e variabili particolarmente convenienti.

La pandemia ha chiuso tutti in casa per mesi e anche per chi risiede nelle grandi città è nato il desiderio di vivere maggiormente gli spazi aperti (giardini, terrazzi, o balconi).

Si sta verificando un altro fenomeno che è quello della didattica a distanza e dello smart working. Una famiglia media, con figli in Dad e genitori che lavorano da casa, ha bisogno di una stanza per ogni componente. Ciò fa sì che tutto quello che fino a prima della pandemia si è venduto perché piccolo, di facile gestione e costo contenuto, oggi è diventato insufficiente per soddisfare le nuove esigenze abitative di un nucleo famigliare. Considerato che nelle grandi metropoli il costo di un immobile è decisamente più elevato che in provincia, oggi si registra maggiore disponibilità a cercare soluzioni abitative più ampie anche nell’hinterland dei centri minori. Tiene bene anche il mercato delle case di lusso, che non ha subito forti cali né per quanto riguarda i valori né per il numero delle transazioni. Arranca, invece, il mercato delle seconde case che si trova penalizzato dalla limitazione degli spostamenti nazionali e internazionali. Segnali di crisi si registrano per gli immobili a destinazione commerciale.

Arona

Immobilia di Mozzacchini Mauro

Via Matteotti, 35 - 28041, Arona (NO)

 

Tel 0322/46699

 

arona@gabetti.it